Conférence Transfrontalière Mont-Blanc

La Conférence Transfrontalière Mont-Blanc, creata nel 1991 dai Ministri dell'Ambiente di Francia, Italia e Svizzera, è un tavolo di concertazione politica che raggruppa i rappresentanti delle entità nazionali, regionali e locali che sono toccati dall'Espace Mont-Blanc.

Il Cantone del Valais, la Regione Autonoma Valle d'Aosta e la Communauté de Communes de la Vallée de Chamonix-Mont-Blanc per conto degli enti locali dei "Pays du Mont-Blanc et de Savoie" che aderiscono a questa iniziativa, ne sono i principali artefici nelle diverse scale territoriali.

Francia

Dalla parte francese, il territorio dell'Espace Mont Blanc comprende le due comunità di comuni Pays du Mont Blanc, Vallée de Chamonix Mont Blanc per l'Haute Savoie e i comuni di Bourg Saint Maurice, Beaufort e Hauteluce per la Savoie. Ognuno di questi tre enti è rappresentato nella Conférence Transfrontalière Mont-Blanc. Essi sono sostenuti in questa iniziativa dal Conseil Savoie Mont-Blanc.

Dai ghiacciai alle valli urbanizzate, questo spazio possiede numerosi punti di forza che assicurano la sua notorietà e favoriscono una vita economica e sociale dinamica.

Preso in carico dal Syndicat Intercommunal Espace Nature Mont Blanc e successivamente dal SIVOM Pays du Mont Blanc, il segretariato tecnico e amministrativo transfrontaliero è, dal 2010, trasferito alla Communauté de Communes de la Vallée de Chamonix Mont-Blanc.

Italia: Regione autonoma Valle d'Aosta

La Regione Autonoma Valle d'Aosta participa ai lavori della Conferenza Transfrontaliera Mont-Blanc attraverso l'Assessorato attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente, che esprime il Vice-presidente e svolge funzioni di coordinamento della delegazione italiana.

Nell'ambito delle sue competenze in materia di ambiente, cambiamenti climatici e sensibilizzazione allo sviluppo sostenibile, il Dipartimento territorio e ambiente garantisce il management dei progetti dell'Espace Mont-Blanc.

La Regione ha normato il finanziamento delle attività della ConferenzaTransfrontaliera Mont-Blanc con la legge regionale n. 13 del 2 maggio 1995 e successive modifiche. Per il tramite di apposite convenzioni, la Regione ha affidato alla Fondazione Montagna sicura di Courmayeur le funzioni operative di Antenna Espace Mont-Blanc.

La più piccola tra le venti regioni d'Italia, la Valle d'Aosta è una regione autonoma a statuto speciale, condizione che le attribuisce il potere di legiferare in diversi settori e riconosce due lingue ufficiale, l'italiano e il francese.

Questa valle, che prende il nome dal suo capoluogo, Aosta, confina a nord con il cantone svizzero del Valais, a ovest con i dipartimenti francesi dell'Haute Savoie e della Savoie e a sud-ovest con il Piemonte. L'alta valle della Dora Baltea, chiamata Valdigne, comprende i cinque comuni facenti parte dell'Espace Mont-Blanc.

Svizzera: République e Canton du Valais

La République et Canton du Valais partecipa ai lavori della Conférence Transfrontalière Mont-Blanc (CTMB), con il suo Service du développement économique (SDE) che assicura la Vice-presidenza e il coordinamento svizzero dei progetti dell'Espace Mont-Blanc.

Il Canton du Valais è situato a sud-ovest della Svizzera, approssimativamente all'altezza dell'alta valle del Rodano, nelle Alpi, tra la sorgente del Rodano a Gletsch e il lago Lemano. La superficie totale del cantone è di 5.225 km²,  la sua popolazione complessiva è di più di 330.000 abitanti. Il Valais confina a nord con il Cantone di Berna, a ovest con il Cantone di Vaud e a est con i Cantoni d'Uri e del Ticino. Confina con l'Italia a sud e con la Francia a ovest.

Le lingue ufficiali sono il francese e il tedesco. Il confine linguistico è disegnato dalla Raspille, fiume a monte della città di Sierre. Le principali vie di comunicazione transalpina sono i tunnel ferroviari del Lötschberg e del Sempione, il tunnel stradale del Gran San Bernardo, i colli del Sempione e della Forclaz.

Il territorio svizzero dell'Espace Mont-Blanc comprende 17 comuni del Valais situati nelle regioni di Martigny, dell'Entremont, della Valle del Trient e della Valle d'Illiez.

Organigramma

Membri svizzeriMembri francesiMembri italiani

Vicepresidente della CTMB

Eric BIANCO
Caposervizio - Service du développement économique del Cantone del Valais

Vicepresidente della CTMB

Eric FOURNIER
Sindaco di Chamonix
Presidente della Communauté de Communes Vallée de Chamonix Mont-Blanc

Vicepresidente della CTMB

Fabrizio ROSCIO
Assessore alle attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente della Regione autonoma Valle d'Aosta

Eric DARBELLAY
Consigliere comunale di Martigny

Joachim RAUSIS
Presidente del comune di Orsières

Pascal MAY
Presidente del comune di Finhaut

Yvonne SCHLEISS
Service de Coopération Transfrontalière, Département Fédéral des Affaires Etrangères

Georges MORAND
Presidente della Communauté de Communes Pays du Mont-Blanc - Sindaco di Sallanches
Suppléant: Yann JACCAZ,
Sindaco di Praz sur Arly

Annick CRESSENS
Presidente della Communauté de Communes du Beaufortain, Sindaco de Beaufort sur Doron  

Bruno CHARLOT
Sottoprefetto di Bonneville, rappresentante il Prefetto della Haute Savoie 

(Rappresentante da designare)Direction Régionale de l'environnement (DREAL)

Riccardo BIELLER
Presidente dell'Unité des Communes valdôtaines Valdigne-Mont-Blanc

Fabrizia DERRIARD
Sindaco di Courmayeur

Marco CALCHERA
Sindaco di Etroubles
Rappresentante dell'Unité des Communes valdôtaines Grand-Combin

Paolo ANGELINI
Ministero dell'Ambiente
Servizio di Protezione internazionale ambientale

Coordinatore svizzero

Ismaël GROSJEAN
Service du développement économique del Cantone del Valais

Coordinatore francese

Jean-Marc BONINO
Direction Développement Durable du Territoire Communauté de Communes Vallée de Chamnix Mont-Blanc

Coordinatrice italiana

Stefania MUTI
Dipartimento ambiente della Regione autonoma Valle d'Aosta

Pays du Mont-Blanc
Vallée de Chamonix
Région Autonome Vallée d'Aoste
Canton du Valais
Savoie & Haute Savoie
République Française
Union Européenne
Alcotra
Repubblica Italiana
Confédération Suisse